Farmaco senza obbligo di ricetta
Tachifludec Polvere Gusto Arancia 10 Bustine

Tachifludec Polvere Gusto Arancia 10 Bustine

034358034
8,31 €

Indicazioni terapeutiche
Il Tachifludec è un composto in polvere per soluzione orale utile a contrastare i sintomi dell'influenza e del raffreddore; il tachifludec funziona da decongestionante delle vie nasali oltre a svolgere un'azione analgesica e antipiretica.
Il Tachiflu dec può essere quindi utilizzato per il trattamento a breve termine dei sintomi da raffreddore ed influenza quando associati a congestione nasale.
Il Tachifluidec è contenuto in un comodo astuccio da 10 bustine al gusto di Arancia.

Principi attivi
Paracetamolo (600mg);agisce favorendo la riduzione della febbre e allevia il dolore.
Acido ascorbico (40mg); o Vitamina C, agisce stimolando le difese immunitarie.
Fenilefrina cloridrato (10mg); contribuisce a decongestionare le prime vie aeree sup.

Spedizioni

Rapide e sicure con corriere espresso

Customer Care

Supporto prima, durante e dopo l'ordine

Pagamenti

Sicuri con carta di credito, Paypal

 

Indicazioni terapeutiche
Il Tachifludec è un composto in polvere per soluzione orale utile a contrastare i sintomi dell'influenza e del raffreddore; il tachifludec funziona da decongestionante delle vie nasali oltre a svolgere un'azione analgesica e antipiretica.
Il Tachiflu dec può essere quindi utilizzato per il trattamento a breve termine dei sintomi da raffreddore ed influenza quando associati a congestione nasale.
Il Tachifluidec è contenuto in un comodo astuccio da 10 bustine al gusto di Arancia.

Principi attivi
Paracetamolo (600mg);agisce favorendo la riduzione della febbre e allevia il dolore.
Acido ascorbico (40mg); o Vitamina C, agisce stimolando le difese immunitarie.
Fenilefrina cloridrato (10mg); contribuisce a decongestionare le prime vie aeree sup

Eccipienti
Saccarosio.
Acido citrico anidro, sodio citrato, amido di mais, sodio ciclamato, saccarina sodica, silice colloidale anidra, aroma limone, curcumina (E100), sciroppo di glucosio essiccato.

Controindicazioni
– Bambini al di sotto dei 12anni – Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti (elencati al paragrafo 6.1). – Pazienti che assumono beta–bloccanti – Pazienti che assumono antidepressivi triciclici e quelli che assumono o hanno assunto nelle ultime 2 settimane inibitori delle monoammino ossidasi – Pazienti con asma bronchiale, feocromocitoma, glaucoma ad angolo chiuso, o che assumono contemporaneamente altri medicinali simpatico mimetici (come decongestionanti, soppressori dell’appetito e psicostimolanti simili alle amfetamine) – Pazienti affetti da insufficienza epatica o renale, diabete, ipertiroidismo, ipertensione e malattie cardiovascolari. – I prodotti a base di paracetamolo sono controindicati nei pazienti con manifesta insufficienza della glucosio–6–fosfato deidrogenasi ed in quelli affetti da grave anemia emolitica. – Grave insufficienza epatocellulare.

Gravidanza e allattamento
GRAVIDANZA: Paracetamolo Studi epidemiologici in donne in gravidanza hanno mostrato che non ci sono controindicazioni nell’uso del paracetamolo quando usato nelle dosi consigliate, ma la somministrazione del preparato in gravidanza e nell’allattamento deve avvenire sotto il diretto controllo del medico. Fenilefrina I dati relativi all’uso della fenilefrina in gravidanza sono limitati. La vasocostrizione dei vasi uterini e la riduzione del flusso ematico a livello dell’utero associata all’uso di fenilefrina può dare luogo a ipossia fetale. L’uso della fenilefrina in gravidanza deve essere evitata poiché sono necessarie ulteriori informazioni. Acido Ascorbico Non ci sono dati controllati relativi all’uso in gravidanza. L’uso dell’acido ascorbico in gravidanza è raccomandato solo quando il beneficio supera il rischio. ALLATTAMENTO: Paracetamolo. Il paracetamolo è escreto nel latte materno ma in quantità clinicamente non significative. I dati disponibili pubblicati non controindicano il suo impiego durante l’allattamento. Fenilefrina Non sono disponibili dati relativi all’escrezione della fenilefrina nel latte materno né sono riportate informazioni relative agli effetti della fenilefrina sui bambini allattati al seno. In assenza di dati disponibili, l’uso della fenilefrina deve essere evitato durante l’allattamento. Acido Ascorbico. L’acido ascorbico è escreto nel latte materno. Non sono noti gli effetti sui bambini allattati al seno. In sintesi l’uso di TACHIFLUDEC non è raccomandato durante la gravidanza e l’allattamento.
FERTILITA’: Non ci sono evidenze negli studi non–clinici che indicano effetti del paracetamolo sulla fertilità maschile e femminile alle dosi comunemente usate in clinica. Non è stato studiato l’effetto della fenilefrina sulla fertilità maschile e femminile Ci sono sufficienti evidenze che indicano l’importanza dell’acido ascorbico a diversi livelli nel processo riproduttivo. Tuttavia, non sono disponibili dati definitivi nell’uomo sul potenziale clinico della vitamina C.

Posologia
Adulti e bambini al di sopra dei 12 anni: 1 bustina ogni 4–6 ore e fino ad un massimo di 3 bustine nelle 24 ore. Il medicinale non deve essere usato per più di 3 giorni consecutivi senza consultare il medico Bambini al di sotto dei 12 anni: l’impiego di TACHIFLUDEC gusto arancia è controindicato nei bambini di età inferiore ai 12 anni (vedere paragrafo 4.3). 
Modo di somministrazione: Sciogliere il contenuto di una bustina in un bicchiere d’acqua calda o fredda e dolcificare a piacimento. Una volta sciolto il medicinale dà luogo ad una soluzione opalescente di colore giallo, priva di particelle estranee e dal sapore di arancia.

LE NOSTRE OFFERTE

Scopri le nostre offerte imperdibili, selezionate ogni settimana per te

Prodotto aggiunto alla lista dei desideri